Expo 2020, ci vediamo nel 2021


L'Expo 2020 Dubai si sta preparando per contribuire a plasmare un mondo post-pandemico e creare un futuro migliore per tutti dopo che la maggioranza dei due terzi degli Stati membri del Bureau International des Expositions (BIE) ha votato a favore del rinvio di un anno della prossima Expo mondiale.

l mega evento globale si svolgerà ora dal 1° ottobre 2021 al 31 marzo 2022, un ritardo che permette a tutti i partecipanti di navigare in sicurezza nell'impatto di COVID-19, e permette all'Expo Mondiale di concentrarsi su un desiderio collettivo di nuovo pensiero per individuare soluzioni ad alcune delle più grandi sfide del nostro tempo.

Sua Altezza lo Sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, Presidente degli Aeroporti di Dubai, Presidente dell'Autorità dell'Aviazione Civile di Dubai, Presidente e CEO di Emirates Group e Presidente del Comitato Superiore di Dubai dell'Expo 2020: "Accogliamo con favore la decisione degli Stati membri del BIE di sostenere il ritardo di un anno dell'Expo 2020 Dubai. Siamo grati agli Stati membri per il loro costante impegno a contribuire a un'Expo mondiale a Dubai che svolgerà un ruolo fondamentale nel plasmare il nostro mondo post-pandemico nel momento in cui sarà più necessario.

"Negli ultimi 50 anni abbiamo cercato di costruire ponti, connessioni e partnership in tutto il mondo perché crediamo in un'autentica collaborazione per salvaguardare il futuro di tutti. Questo voto rapido e travolgente riflette la forza delle nostre partnership internazionali e riflette veramente il ruolo positivo che gli Emirati Arabi Uniti e Dubai svolgono con tutti i Paesi del mondo.

"Questa affermazione da parte della comunità internazionale dell'offerta di Dubai e della sua capacità di offrire, rafforza ulteriormente il nostro impegno a coniugare l'ambizione con la realizzazione di un evento che catturerà l'immaginazione del mondo, quando sarà il momento giusto".

Con un'Assemblea Generale del BIE impossibile da organizzare a causa delle restrizioni di COVID-19, gli Stati membri hanno votato a distanza sulla raccomandazione del Comitato Esecutivo del BIE per un ritardo, come proposto dal Governo degli EAU all'inizio di aprile e raccomandato dal Comitato Esecutivo del BIE il 21 aprile. Mentre il voto rimane aperto fino al 29 maggio, la soglia dei due terzi è stata superata entro una settimana dall'apertura delle votazioni del 24 aprile.

Dimitri S. Kerkentzes, segretario generale del BIE, ha detto: "Plaudo alla rapida risposta degli Stati membri del BIE. Il loro sostegno al rinvio dell'Expo 2020 Dubai - che sarà formalmente approvato il 29 maggio - è un rinnovato segno di solidarietà, e dimostra la volontà condivisa di lavorare insieme per "creare il futuro".

"Nel loro sostegno al rinvio di un anno dell'Expo 2020 Dubai, gli Stati membri del BIE danno al mondo l'opportunità di riunirsi nuovamente nel 2021, quando insieme potremo affrontare le sfide che l'umanità si trova ad affrontare e celebrare l'unità e la solidarietà che ci rafforzano". Con il tema "Connecting Minds, Creating the Future", l'Expo 2020 Dubai offrirà al mondo una piattaforma unica per condividere le lezioni, le soluzioni e le idee per un domani migliore".

L'Expo 2020 Dubai mantiene il suo nome e rimane impegnata ad ospitare un evento eccezionale che celebrerà la resilienza, la creatività, la cultura e l'innovazione dell'umanità - compresi i grandi progressi tecnologici nel campo della medicina e della scienza.

La prima Expo mondiale che si terrà in Medio Oriente, Africa e Asia meridionale (MEASA), e il più grande evento mai realizzato nel mondo arabo, l'Expo 2020 accoglierà 192 paesi, oltre a imprese, organizzazioni multilaterali e istituti di istruzione.


2 visualizzazioni

iscrizione Newsletter

  • White Facebook Icon

© 2023 by TheHours. Proudly created with Wix.com